Menu
Me time

Le 7 regole d’oro per dormire bene (e sentirsi belle riposate!)

Spesso capita che, per brevi o anche lunghi periodi, la qualità del sonno si riduca drasticamente. Soprattutto nei cambi di stagione oppure, ad esempio, quando si è particolarmente stressate

Sono tantissime le persone che accusano problemi di insonnia: lo sapete che circa il 20% degli italiani ha assunto almeno una volta dei farmaci per dormire e più del 10% li assume cronicamente?

Non è un problema da poco, eh: se non ci si riposa bene, fisico e umore ne risentono tantissimo. 

Non parliamo di pelle e capelli: la nostra chioma diventa spenta, opaca e perde di vitalità. 

Siamo lo specchio di ciò che viviamo. Per questo, è fondamentale fare di tutto per garantirci un buon sonno ristoratore che ci permetta di ricaricare le energie e ritrovare il benessere.

Ormai lo sappiamo tutti: il fabbisogno di sonno medio è di 7-8 ore a notte, ma la differenza la fa anche la qualità del sonno. Se vi svegliate più stanche di prima, significa che qualcosa non va!

Qui trovate le sette regole per dormire bene. Quante di voi le seguono? Prendete nota e fateci sapere!

Creare un ambiente confortevole

La nostra camera è il ‘luogo sacro’ del sonno. Per dormire bene dobbiamo tenerla pulita e in ordine, le lenzuola devono sapere di buono, la stanza deve essere accogliente. Anche i colori sono importanti: colori troppo accesi alle pareti non sono amici del relax e non favoriscono il riposo. Ricordate, inoltre, di chiudere sempre le ante e mantenere l’ambiente il più buio possibile: è stato dimostrato che nell’oscurità si dorme meglio. 

Regolare la temperatura 

Magari non ci si pensa, ma fa davvero la differenza. La stanza in cui dormiamo non deve essere troppo calda: la temperatura giusta oscilla tra i 18 e 21 gradi al massimo. Durante la notte, la nostra temperatura corporea scende e, se l’ambiente è troppo caldo, potremmo agitarci e fare incubi fino al mattino.  

Profumare con le essenze giuste

Se siete amanti delle essenze e vi piace trovare la stanza profumata, fate attenzione a scegliere quelle giuste per la camera da letto. Qualche esempio? Sono ottimi la lavanda, il tiglio e l’olio di neroli che regolano il battito cardiaco e inducono un profondo rilassamento. Potete accendere una candela, usare quei comodi pillow spray per le federe dei cuscini o… spruzzarvi un po’ del nostro Hair Parfum Anti Humidity Spray che vi piace tanto nei capelli e che ha un profumo di camelia delicatissimo. 

Spegnere computer & affini

Almeno due ore prima di coricarvi, dovreste spegnere tutti i device e le luci blu perché trasmettono dei segnali che ‘attivano’ il cervello e non permettono di scivolare placidamente nel sonno. Come passare il tempo? Preparando per bene le cose per il giorno successivo, leggendo un buon libro e… tenendo in posa una maschera Balique!

Mangiare leggero

Quando possibile, a meno che non ci siano occasioni speciali dove tutto è concesso, cercate di non appesantire troppo lo stomaco prima di andare a dormire. Cenare presto è una buona abitudine, così come evitare alcolici, caffè e cibi particolarmente difficili da digerire. 

Stabilire degli orari per creare una routine

Secondo la National Sleep Foundation, i sonnellini durante il giorno sono controindicati (è concessa solo una piccola siesta dopo pranzo, ma mai nel tardo pomeriggio!). 

L’ideale abituarsi ad andare a dormire e alzarsi sempre alla stessa ora, perché in questo modo il nostro orologio biologico si autoregola e crea un’abitudine. Attenzione, però: forzarsi a tutti i costi a dormire può essere controproducente. Se non riuscite a prendere sonno, invece di continuare a rigirarvi nel letto è meglio alzarvi e distrarvi con un’attività rilassante per qualche minuto.

Provare la ‘distrazione immaginativa’

Infine, un piccolo trucchetto per la psiche: se faticate ad addormentarvi, provate a concentrarvi sulla respirazione e a richiamare alla mente un’immagine per voi piacevole e felice. Cercate di visualizzarla in ogni piccolo dettaglio, proprio come se foste lì. L’obiettivo è quello di ‘distrarre’ la capacità cognitiva per allontanarla dai pensieri negativi e dalle preoccupazioni. 

No Comments

    Leave a Reply