Menu
Tempo libero

Voglia di visitare i Musei nel mondo? Ecco i tour virtuali da non perdere!

Esplorare i Musei di tutto il mondo e le loro opere d’arte anche da casa. Come? Grazie ai tantissimi tour virtuali che sono stati studiati proprio per permettere ai visitatori di immergersi nella cultura e nella bellezza di mostre ed esposizioni attraverso computer e telefonini. 

Certo, non è come esplorarli di persona passeggiando tra le opere, ma una visita virtuale può essere un ottimo inizio per scoprire nuovi artisti, nuove correnti culturali, arte antica e contemporanea e, magari, segnarsi quelli che ci sono piaciuti di più per andarci in futuro.

E poi, molto spesso tra questi tour ce ne sono parecchi gratuiti o a offerta libera per cui è anche un modo per immergersi nella cultura… senza spendere un euro!

D’altra parte, per i Musei è molto importante mantenere un contatto diretto con le persone ed ‘esserci’ anche se solo virtualmente. E’ un modo per far circolare il patrimonio culturale, per non far scordare quante meraviglie artistiche sono sparse per il mondo, anche se non si trovano sotto i nostri occhi.

Noi della redazione di Balique siamo andati ‘a caccia’ di quelli più interessanti per darvi qualche suggerimento. E poi, visitare un museo virtuale può essere lo svago perfetto mentre tenete in posa… La nostra maschera!

Ecco i nostri consigli.

Partiamo dall’Italia:

Musei Vaticani: un’ottima occasione per non fare la solita fila interminabile e vedere con calma le incredibili opere che ospitano. Ovviamente, è d’obbligo un passaggio nella Cappella Sistina!

I Musei Reali di Torino: organizzano una serie di incontri digitali per raccontare la storia delle collezioni reali e della città. C’è anche un percorso speciale, LiveCulture dove si viene accompagnati da storici dell’arte con cui si può interagire in diretta. 

Le Gallerie degli Uffizi di Firenze: se dovessimo elencarvi tutti i capolavori che ospitano non finiremmo più… Un’idea carina è quella del tour delle nuove sale degli Uffizi a 360°, con un’immensa collezione di pittura veneziana del Cinquecento (Sala del Tintoretto, Sala delle Dinastie, Saletta di Tiziano… avete l’imbarazzo della scelta!). 

La Pinacoteca di Brera: ospita tante opere pittoriche famosissime. Una perla è la Sala XXIV dedicata alla cultura figurativa di Urbino con Piero della Francesca, Raffaello Sanzio e Donato Bramante. Altre due opere imperdibili sono ‘Il Cristo Morto’ del Mantegna, dipinto con una finzione prospettica tale che sembra seguirvi e l’acclamatissimo ‘Il bacio’ di Hayez

Il Museo Egizio di Torino: dalle ‘Passeggiate del Direttore’ e la serie ‘Istantanee dalla collezione’, fino alle conferenze in streaming e ai racconti per bambini e famiglie, le opzioni sono moltissime!

E poi, siccome siamo un po’ di parte (la Ross viene dall’Emilia Romagna) vi segnaliamo una full immersion nella sua regione con dei Musei molto particolari, ovvero i Musei del Cibo della Provincia di Parma. Li trovate tutti on line ma vi indichiamo già qualche esempio per ingolosirvi:  

Museo del Parmigiano Reggiano (PR): https://parmigianoreggiano.museidelcibo.it/scopri-il-museo/virtual-tour/

Museo della Pasta (PR): https://pasta.museidelcibo.it/scopri-il-museo/virtual-tour/

Museo del Vino (PR): https://vino.museidelcibo.it/scopri-il-museo/virtual-tour/

Volete uscire dai confini nazionali? Ecco alcune mete da visitare:

Il Louvre di Parigi: propone tanti tour virtuali tematici, vi basta scegliere cosa vi interessa di più. Un tète a tète con la Gioconda? Un momento di romanticismo davanti ad Amore e Psiche? Ce n’è per tutti! 

Il Centre Pompidou di Parigi che, tra l’altro, rimarrà chiuso a lungo per restauro: oltre a visite virtuali, propone anche tanti podcast tutti da ascoltare. 

Il Museo Nacional del Prado di Madrid: immensa la collezionepittorica,da Botticelli a Tiziano e Raffaello, il Caravaggio e il Tiepolo, fino a Rubens, Velàzquez e Goya. Le ‘Avventure Virtuali’ sono guidate da storici dell’arte, architetti, archeologi e altri super esperti. 

Il Rijksmuseum di Amsterdam: pur essendo forse meno celebre rispetto ad altri musei citati, anche qui c’è tantissimo da vedere, tra cui i famosi dipinti la ‘Ronda di Notte’ di Rembrant Harmens van Rijn e la ‘Lattaia’ di Jan Vermeer

Il Met di New York: grazie a The Met 360° Project, un progetto studiato proprio per le visite on line, questo museo incredibile è visitabile attraverso esperienze molto immersive e interattive. Potete fluttuare come foste un uccello sui chiostri del Met, vedere alcune aree in time-lapse… insomma, essere ‘presenti’ a 360°. 

Pronte per immergervi nell’arte? 

No Comments

    Leave a Reply