Menu
YesWeekEnd

#YESWEEKEND06: PUNTA SAN VIGILIO E DINTORNI, LA ‘PORTOFINO’ DEL LAGO DI GARDA

La chiamano così perché nei secoli è stata residenza esclusiva di personaggi illustri, dal Churchill a Carlo d’Inghilterra. Oggi è un luogo immerso nella natura dove passare un weekend da favola. 

Il nostro tour del Lago di Garda oggi aggiunge una nuova tappa da non perdere e che non tutti conoscono: Punta San Vigilio, un piccolo gioiello incastonato tra lago e monti che fa parte del Comune di Garda, in provincia di Verona ma che, anche se ci potete andare… non è un luogo pubblico!

Infatti, questa piccola, splendida penisola sul golfo appartiene ai Conti Guarienti di Brenzone i quali, tuttavia, da anni per nostra fortuna la rendono accessibile. 

Sì perché l’atmosfera è davvero unica: immaginate un piccolo e romantico paradiso dove trovate una villa, una chiesetta, una locanda famosissima, un porticciolo suggestivo e una spiaggia splendida, la Baia delle Sirene. 

Punta San Vigilio viene chiamata ‘la Portofino del Lago di Garda’ proprio per la sua esclusività. In passato era frequentata da personaggi illustri, da Winston Churchill a Vivien Leight, la protagonista di ‘Via col Vento’, fino a Carlo d’Inghilterra che, ancora oggi, ogni tanto si ritira nella bellezza di questo spettacolare angolo di pace. 

Come raggiungere Punta San Vigilio? Avete diverse opzioni: ci potete arrivare con una bella passeggiata lungolago di circa 3 Km, ma si può raggiungere anche in bici o in auto

La vera pacchia? Arrivarci in barca dal lago (si può partire, ad esempio, da Sirmione, ma fatelo la mattina presto per evitare troppo caos).

Infine, nei dintorni ci sono dei bei posticini dove fare tappa, come Garda e Bardolino.

La destinazione perfetta per uno dei vostri #YESWEEKEND ovviamente in compagnia delle Mini Box di Balique che, udite udite, da oggi sono in vendita sul sito! <3 

Balique – Mini-Box Yes Weekend

Dove dormire

La Locanda di San Vigilio: se volete fermarvi proprio sulla penisola, c’è un posto davvero storico, un’antica locanda dalla quale potete ammirare il paesaggio e splendidi tramonti. Ci sono 14 camere vista lago e un bellissimo parco di limoni e ulivi. Non mancano la piscina e un wine bar ben fornito. 

Boutique Hotel & Restaurant La Vittoria a Garda: Garda è vicinissima a Punta San Vigilio e potete approfittarne per dormire lì. Questo boutique hotel dall’allure un po’ retrò è ottimo perché si trova in una posizione super strategica, proprio sul lungolago, dove potrete anche fare colazione, pranzare e cenare cullati dall’atmosfera lacustre.  

Dove mangiare

La Locanda di San Vigilio: a Punta San Vigilio c’è un unico ristorante, quello della locanda di cui vi abbiamo parlato, dove lo Chef propone piatti della tradizione preparati con ingredienti freschissimi e che seguono menù stagionali. Ricette semplici ma raffinate (noi vi consigliamo il pesce!). 

La Locanda Perbellini Ai Beati a Garda: la cucina di Giancarlo Perbellini è da non perdere (ha altri ristoranti, magari l’avete già provato?). Il menù recupera le ricette regionali della tradizione italiana, ripensate però in chiave contemporanea. Cosa ci piace? Tutto! Ma se dovessimo scegliere… Beh, i rigatoni cacio e pepe, astice e lime e poi il cremoso al cioccolato croccante, caramello salato e roccia all’arancio… Sono divini! Vi basta? 😉 

Osteria Ago & Rita a Torri del Benaco: il posto ideale per una serata divertente e spensierata. Un colorato ristorante ‘da battaglia’ famosissimo dove regnano lo gnocco fritto, le tigelle e i salumi accompagnati da birra & affini. Si affaccia sul lago ed è perfetto per una cena senza pretese! Ah: si può ballare, scatenatevi!

Cosa vedere e cosa fare

Villa Guarienti: a Punta San Vigilio sorge questa Villa del’500 di proprietà della famiglia che possiede il luogo, a cui si accede attraverso una passeggiata lungo un viale di cipressi. Molto bello il giardino all’italiana!

Il porticciolo di Punta San Vigilio: un luogo magico e d’atmosfera per un aperitivo guardando il sole che tramonta nel lago. Cosa bere? Lugana, ovviamente!

La Baia delle Sirene di Punta San Vigilio: una splendida location a cui si accede pagando un ticket giornaliero per immergersi in un contesto naturale incredibile. SI tratta di una spiaggetta incastonata tra ulivi e cipressi, dove potrete fare il bagno nelle acque cristalline e ammirare, nello stesso tempo, la vista sulle montagne. C’è anche un parco giochi per i bambini. 

Nei dintorni

Il Parco San Vigilio: con piscina e accesso al lago, affaccia sulla costa, tra il golfo di Garda e la penisola di Punta San Vigilio. Potrete rilassarvi all’ombra dei 35 cipressi secolari e 500 olivi che circondano una mega piscina ovale di 200 mq. L’ingresso? 25 euro per tutta la giornata!

Bardolino: è una cittadina molto caratteristica, con tanti scorci medievali, casette colorate, fuori e piazzette che pullulano di barettini e tavolini all’aperto. Le case del centro storico erano state costruite dai pescatori di un tempo a lisca di pesce, una dietro l’altra a partire dalla prima che sorge sulla spiaggia. Da non perdere anche una visita al Castello di Bardolino.

Nota per gli sportivi: Bardolino è famosa anche per la possibilità di fare tutti gli sport acquatici, dalla vela al windsurf fino al canottaggio. 

Il Santuario della Madonna della Corona: forse l’avrete visto nelle storie di qualche tempo fa della Ross, che ha voluto visitarlo. Non è lontano, bisogna arrivare a Ferrara di Monte Baldo, in provincia di Verona, per la precisione nella località di Spiazzi. Vi diciamo subito che c’è della salita da fare e il cammino, che ripercorre quello dei pellegrini, è un po’ faticoso ma ne vale davvero la pena. Si tratta di un Santuario incastonato nella roccia dei monti che lo circondano, a 774 metri sul mare, a strapiombo sulla valle. Un luogo spirituale che toglie il fiato (in tutti i sensi, ma scommettiamo che vi piacerà, è speciale!). 

No Comments

    Leave a Reply